Sabato 21 Settembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

L'Università L'Orientale nelle carceri per riconoscere il radicalismo islamico in Italia PDF Stampa
Condividi

Gazzetta di Napoli, 21 settembre 2019


Accordo-quadro con il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria. Si apre martedì 24 settembre alle 9.00 nella sede dell'Orientale a palazzo du Mesnil (via Chiatamone 62) la due giorni di convegno internazionale "Ri-conoscere il radicalismo islamico in Italia: analisi, strategie e pratiche alternative". L'obiettivo dell'incontro è quello di comprendere il fenomeno della radicalizzazione, valutandone i rischi, e allo stesso tempo di rispondere correttamente alle richieste di godimento dei diritti religiosi all'interno degli istituti di pena italiani.

Leggi tutto...
 
Fir e Dap ancora insieme per il "Rugby oltre le sbarre" PDF Stampa
Condividi

federugby.it, 21 settembre 2019


La stagione dente dai detenuti degli istituti di detenzione dei capoluoghi di Piemonte ed Emilia-Romagna, le due Società rappresentano la massima espressione del progetto "Rugby oltre le sbarre" che ha nella Federazione Italiana Rugby e nel Dipartimento di Polizia Penitenziaria i principali promotori e portatori d'interesse. Sviluppato nel corso delle ultime stagioni sulla scorta dell'esperienza positiva di Drola e Giallo Dozza, il progetto "Rugby oltre le sbarre", sostenuto dal protocollo sottoscritto tra Fir e Ministero dell'Interno, ha visto sempre più istituti di pena avvicinarsi e inserire la pratica del rugby nei propri percorsi di formazione e re-inserimento dedicati ai detenuti, apprezzando i positivi riscontri ottenuti dalla pratica del Gioco attraverso la comprensione e l'applicazione concreta dei valori che lo caratterizzano. Diciotto oggi gli Istituti dove, attraverso la collaborazione delle Società del territorio e della Fir, il rugby è regolarmente praticato.

Leggi tutto...
 
Patrocinio a spese dello Stato, presto l'ok al ddl Bonafede-Cnf PDF Stampa
Condividi

di Errico Novi


Il Dubbio, 21 settembre 2019

 

Dal governo e da Montecitorio la previsione di tempi brevi per l'esame della legge. Assegnato alla commissione Giustizia della Camera, il testo elaborato dal guardasigilli con l'istituzione forense punta ad affermare quell'equità sociale cara al nuovo esecutivo. Al Cnf avevano tenuto a essere scrupolosi nello screening delle norme preesistenti.

Leggi tutto...
 
Innocente ma rovinato dalle spese legali. Lo Stato deve rimborsarlo, serve una legge PDF Stampa
Condividi

di Pietro Di Muccio De Quattro


Il Dubbio, 21 settembre 2019

 

Il Governo Renzi nel luglio 2014 istituì l'indirizzo rivoluzione@ governo. it invitando i cittadini a fornirgli idee per la riforma della giustizia. Inviai un'email con tre proposte. Due riguardavano l'habeas corpus con rilascio su cauzione e la difesa diretta. La terza, "il risarcimento per l'assoluzione", vale a dire che, quando un imputato viene definitivamente assolto, lo Stato deve risarcirlo di tutte le spese sostenute per difendersi. Tale diritto al risarcimento non ha nulla a che vedere con la responsabilità civile del magistrato, ma configura una responsabilità oggettiva dell'amministrazione giudiziaria, perché è moralmente inaccettabile quanto contrario al senso di giustizia che lo Stato, pur sentenziando l'innocenza di un imputato, possa giungere a distruggerlo economicamente obbligandolo ad affrontare spese, cospicue fino all'insostenibilità, per difendersi in giudizio. Uno Stato che concede il gratuito patrocinio a un colpevole mentre impoverisce un innocente.

Leggi tutto...
 
Ingiusta detenzione, lettera al premier Conte PDF Stampa
Condividi

di Giulio Petrilli


inabruzzo.com, 21 settembre 2019

 

Vista la nascita del nuovo governo, che mi auspicavo avvenisse, ora spero che sulla riforma della giustizia, accolga la richiesta di rivedere i criteri e le norme che regolano il risarcimento per ingiusta detenzione. Ho scritto il 30 agosto scorso una lettera al Presidente del Consiglio prof. Giuseppe Conte, confidando in una sua risposta. Spero serva anche a sensibilizzare i parlamentari per fare una legge che garantisca a tutti il diritto al risarcimento. Volevo organizzare come già avvenne un anno fa, una iniziativa davanti Montecitorio, ma poi ho preferito per il momento scrivere e informare, allegando tutti gli interventi e le lettere con risposta della commissione europea perché' credo che in questo momento sia incisivo far conoscere il problema.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it