Giovedì 14 Novembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Ma quanto è immorale la giustizia penale PDF Stampa
Condividi

di Francesco D'Agostino


Avvenire, 13 novembre 2019

 

È davvero nobile la formula dell'articolo 27, terzo comma, della nostra Carta fondamentale, che sostiene esplicitamente che le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.

Leggi tutto...
 
Carcere, fabbrica di suicidi. Sono 41 nel 2019 PDF Stampa
Condividi

di Alessandro Capriccioli*


Il Riformista, 13 novembre 2019

 

Lunedì c'è stato un altro suicidio nel carcere di Viterbo. Un ragazzo di 24 anni. al quale restavano da scontare solo pochi mesi. si è impiccato nella sua cella. Non ce la faceva più. Con la sua morte sono 41 le persone che quest'anno si sono suicidate in carcere.

Il carcere di Viterbo è uno dei peggiori. Sono andato a visitarlo molte volte, come Consigliere regionale. E ho potuto registrare un grande numero di violenze e condizioni di vita terribili. Si chiama "Mammagialla" ed è un carcere punitivo.

Leggi tutto...
 
Antigone Sicilia, battaglia contro l'isolamento: "La cella liscia, strumento di tortura" PDF Stampa
Condividi

di Katya Maugeri


sicilianetwork.info, 13 novembre 2019

 

Da punitivo, basato su torture e umiliazioni, a rieducativo. Nel corso degli anni si è evoluto così il sistema carcerario cercando di porre al centro del trattamento l'uomo, il detenuto, l'uomo attraverso strumenti utili per il suo - graduale - recupero e reinserimento nella società.

Leggi tutto...
 
Carcere, siamo tutti responsabili. Qualcuno più degli altri PDF Stampa
Condividi

di Davide Mosso*


Ristretti Orizzonti, 13 novembre 2019

 

La situazione delle persone detenute nei carceri italiani, ed in quello di Torino in particolare, si fa ogni giorno più seria e preoccupante. Tutto ciò peraltro in un clima di frastornante silenzio. Di disinteresse quando non di grave corresponsabilità. Il 9 luglio scorso gli avvocati penalisti italiani indicono un giorno di astensione dalle udienze per sensibilizzare al tema l'opinione pubblica. Ma soprattutto per sollecitare il ministro Bonafede e gli operatori di giustizia a porre prontamente rimedio alla "disastrosa ed esplosiva condizione carceraria del Paese".

Leggi tutto...
 
Pastorale carceraria. "Accompagnare, ascoltare, annunciare" PDF Stampa
Condividi

di Mauro Ungaro e Selina Trevisan


La Voce Isontina, 13 novembre 2019

 

L'impegno delle religiose per un carcere dal volto umano. Nell'ottica di un carcere che non punisce ma educa, fondamentale è la presenza al suo interno dei tanti religiosi e religiose che, oltre a portare la Parola dietro le sbarre, offrono ascolto, comprensione e affetto umano ai detenuti e detenute. L'iniziativa dell'Usmi per la Pastorale carceraria e il punto con la referente nazionale suor Annuccia Maestroni.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

06


06

 

06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it