Domenica 18 Agosto 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Brasile: ok Senato ddl ratifica del trattato sul trasferimento delle persone condannate PDF Stampa
Condividi

Agi, 5 febbraio 2015

 

"Grande soddisfazione per il voto di questa mattina in Senato che ha approvato il disegno di legge di ratifica del Trattato sul trasferimento delle persone condannate, sottoscritto fra l'Italia ed il Brasile nel 2000" viene espressa dal senatore socialista Fausto Guilherme Longo, eletto nella Circoscrizione dell'America meridionale, primo firmatario di un analogo ddl che ne sollecitava la ratifica. "Il provvedimento, già licenziato dalla Camera dei Deputati e quindi definitivo - spiega - è finalizzato allo sviluppo della cooperazione tra l'Italia ed il Brasile nel trasferimento dei cittadini detenuti nel territorio dell'altro Stato, in modo che tali soggetti possano scontare la pena nel proprio Paese".

 
Egitto: 228 ergastoli per le proteste del 2011, condannato anche l'attivista Ahmed Douma PDF Stampa
Condividi

Adnkronos, 5 febbraio 2015

 

228 persone, tra cui il noto attivista Ahmed Douma, sono state condannate all'ergastolo e a un'ammenda da 17 milioni di sterline egiziane (circa due milioni di euro) per gli scontri del 2011 con le forze di sicurezza alla fine del 2011, nei pressi della sede del governo al Cairo. Lo riporta il sito del quotidiano al-Masry al-Youm, secondo il quale il tribunale penale del Cairo ha condannato altre 39 persone a 10 anni di carcere. Douma è tra i leader della rivolta del 2011 contro l'allora presidente Hosni Mubarak e ha da subito preso posizione contro la giunta militare che ha preso il potere dopo la sua destituzione. Gli sono state rivolte numerose accuse, tra cui quelle di organizzazione di tumulti, di assalti alle forze di sicurezza, di incendio alle sedi del governo e del parlamento.

 
Portogallo: Pastorale penitenziaria, Chiesa aiuta il reinserimento dei detenuti nella società PDF Stampa
Condividi

Radio Vaticana, 5 febbraio 2015

 

"Dare dignità ai detenuti: dalle parole all'azione". Sarà questo il tema del 10° Incontro nazionale di Pastorale penitenziaria che si terrà a Fatima, in Portogallo, l'8 ed il 9 febbraio prossimi. Nel comunicato di presentazione dell'evento, padre João Gonçalves, coordinatore della Pastorale penitenziaria portoghese, ribadisce che "è sempre bene parlare di carceri e di detenuti, poiché si tratta di un argomento poco conosciuto e del quale si discute poco all'interno delle nostre comunità, ecclesiali o no".

"In carcere - continua padre Gonçalves - il nostro rispetto ed il nostro aiuto vanno a tutti, sia nel periodo di reclusione, sia successivamente, nella fase di reinserimento familiare, lavorativo e sociale". I lavori del convegno si apriranno domenica prossima, nel pomeriggio, con la prima sessione, dedicata al settore religioso della Pastorale carceraria. Il giorno seguenti, dalle 9.30 alle 12.30 si discuterà dell'argomento dal punto di vista giuridico, mentre dalle 14.30 alle 17.30 si affronterà la questione sociale.

L'incontro nazionale di quest'anno segue quello del maggio 2014 a carattere transnazionale, al quale hanno preso parte rappresentanti di Spagna, Gibilterra, Andorra e Portogallo. Nel comunicato congiunto diffuso lo scorso anno, si ribadisce la necessità di tutelare i diritti dei detenuti e ci si appella alle istituzioni affinché ricorrano alla pena della privazione della libertà solo come ultima scelta.

Inoltre, si sottolinea l'impegno della Pastorale penitenziaria ad offrire supporto educativo ai prigionieri e si ricorda la necessità di una giustizia più umana, che implichi il perdono e la misericordia, e non sia solo "il prolungamento di una condizione di povertà" in cui si trovano molti detenuti ancor prima di commettere un reato. Di qui, l'invito a far passare il messaggio che "non è l'inasprimento delle pene che riduce i casi di recidiva nel crimine, bensì processi penali equi e dalla giusta durata, che guardano alla persona nella sua integrità".

 
Giustizia: e le carceri? caro Presidente... sei stato una delusione PDF Stampa
Condividi

di Astolfo Di Amato

 

Il Garantista, 4 febbraio 2015

 

Il discorso del Presidente si segnala per una macroscopica omissione. Il tema della giustizia è, ormai, da anni al centro non solo del dibattito politico, ma anche delle attese dei cittadini. Argomenti quali quello delle carceri, dell'uso abnorme della carcerazione preventiva e delle intercettazioni telefoniche, della responsabilità civile dei Magistrati, della esposizione mediatica di alcuni Procuratori della Repubblica, non hanno avuto, nel messaggio presidenziale, alcun riscontro.

Leggi tutto...
 
Giustizia: Camere Penali "è a rischio il giusto processo... cambiamo la riforma" PDF Stampa
Condividi

di Errico Novi

 

Il Garantista, 4 febbraio 2015

 

È davvero in ordine il quadro delle garanzie? O l'estensione delle misure antimafia ad altre tipologie di reato modifica in modo sottile e invisibile i diritti della difesa? Ecco le domande a cui governo e parlamento non riescono a rispondere, tanto da rimanere esposti alla controriforma della giustizia proposta da Gratteri. Le Camere Penali Italiane inaugurano il loro anno giudiziario.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 8851 8852 8853 8854 8855 8856 8857 8858 8859 8860 Succ. > Fine >>

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it