Martedì 10 Dicembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Sud Corea: 10 anni di detenzione ingiusta, il poeta Kim Ji Ha risarcito con 1,2 mln di euro PDF Stampa
Condividi

Adnkronos, 27 maggio 2015

 

Nel 1974 i suoi articoli sulle torture delle autorità sudcoreane gli erano costati il carcere e una condanna a morte. Ma a 41 anni di distanza, a Kim Ji Ha, poeta e attivista sudcoreano, quella detenzione considerata ingiusta è valsa invece un risarcimento da 1,5 miliardi di won, pari a circa 1,2 milioni di euro. Kim, che venne condannato a morte con l'accusa di aver partecipato complotto degli studenti per rovesciare il governo del presidente Park Chung Hee e per aver scritto articoli di denuncia delle violenze delle autorità, rimase in carcere per dieci mesi e fu rilasciato dietro pressioni internazionali.

Istruito, su sua richiesta, un nuovo processo e dichiarato non colpevole nel 2013, l'attivista aveva presentato allo Stato una richiesta di risarcimento, accolta dalla Suprema Corte di Seul lo scorso 8 aprile. E confermata nei giorni scorsi quando, riferisce l'agenzia stampa Yonhap, i legali dell'accusa non si sono presentati davanti ai giudici.

Nel 1974, l'allora presidente Park Chung Hee, padre dell'attuale capo di stato sudcoreano Park Guen Hye, fece arrestare 180 membri della National Youth Association for Democracy, movimento studentesco appoggiato dalla Corea del Nord. Imprigionati con l'accusa di voler rovesciare il potere di Park, otto attivisti vennero giudicati colpevoli nel 1975 e giustiziati 20 ore dopo il verdetto.

 
Giustizia: per gli Opg una chiusura a rilento, ci sono ancora 500 internati PDF Stampa
Condividi

di Giovanni Augello

 

Redattore Sociale, 26 maggio 2015

 

A più di un mese e mezzo dalla chiusura, in arrivo i primi dati. I ricoverati erano circa 1.400 nel 2011. StopOpg: "Commissariare le regioni in ritardo, in particolare Veneto, Toscana e Calabria". Il caso di Castiglione delle Stiviere, trasformato in Rems: "Ha semplicemente cambiato targa".

Leggi tutto...
 
Giustizia: giovani, malati, abbandonati... il disagio infinito degli ex pazienti degli Opg PDF Stampa
Condividi

Il Velino, 26 maggio 2015

 

La più ampia ricerca finora realizzata in Italia rivela che nove pazienti su dieci sono uomini, senza famiglia, un terzo ha problemi fisici, oltre il 70 per cento era già noto ai servizi psichiatrici prima di commettere i reati. Mentre le donne sono quelle più a rischio di detenzioni lunghe. Per lo più uomini, soli, abbastanza giovani, spesso malati anche fisicamente, con una lunga storia di sofferenza psichica alle spalle ma scarsissime possibilità di riabilitazione.

Leggi tutto...
 
Giustizia: non solo applicare le leggi ma anche farle, tutto il potere ai pm PDF Stampa
Condividi

di Francesco Petrelli (Segretario Unione Camere Penali)

 

Il Garantista, 26 maggio 2015

 

Parrebbe a qualcuno segno di una positiva presenza democratica il fatto che un magistrato offra un contributo alla riforma del processo penale ed alla elaborazione di adeguate ed efficienti norme anti-mafia e anti-corruzione. Ma non è così. Se i magistrati sono soggetti solo alla legge, è proprio perché in questo assoggettamento si è individuata la chiave di volta della loro stessa indipendenza. Oltre questo limite si apre un pericoloso segno di squilibrio istituzionale.

Leggi tutto...
 
Giustizia: le sanzioni anticorruzione sembrano sproporzionate, troppi anni di carcere PDF Stampa
Condividi

di Andrea R. Castaldo

 

Il Sole 24 Ore, 26 maggio 2015

 

La legge anticorruzione appena approvata ha inasprito sensibilmente le pene per i reati contro la Pa, per l'associazione mafiosa e per le false comunicazioni sociali. Gli effetti distorsivi di queste sanzioni, tuttavia, non sembrano essere stati considerati adeguatamente. In primo luogo, l'aumento delle pene va sempre calibrato e coordinato con l'insieme dei reati che compongono la legislazione penale.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 8851 8852 8853 8854 8855 8856 8857 8858 8859 8860 Succ. > Fine >>

 

06


06

 

06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it