Lunedì 17 Febbraio 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Siria: gruppo ribelle chiede scambio di un iraniano con donne nelle prigioni del regime PDF Stampa
Condividi

Nova, 4 febbraio 2015

 

Un gruppo di ribelli in Siria ha fatto sapere che sta cercando di scambiare un miliziano iraniano catturato nella provincia meridionale di Daraa lo scorso mese, con donne detenute nelle carceri del regime. Il leader del gruppo "Fronte unito di al Sham", noto come Abu Ahmed, ha spiegato che i suoi combattenti hanno arrestato l'iraniano "mentre combatteva al fianco delle forze governative nella provincia di Daraa", aggiungendo che "l'iraniano, interrogato attraverso un interprete, ha fatto sapere di essere arrivato Siria lo scorso anno dalla città iraniana di Qom e di avere trent'anni".

 
Fyrom: il Vescovo ortodosso Vraniskovski rilasciato dal carcere per "motivi di salute" PDF Stampa
Condividi

Nova, 4 febbraio 2015

 

Il vescovo ortodosso dell'ex Repubblica jugoslava di Macedonia (Fyrom) Jovan Vraniskovski è stato rilasciato ieri sera dal carcere di Skopje. Il rilascio era stato approvato dalla direzione del carcere, ma la Procura della Repubblica aveva presentato ricorso.

Il Tribunale penale di Skopje, dopo il via libera della Procura di Stato per la criminalità organizzata, ha optato per il perdono di Vraniskovski. Descrivendolo come una persona di "immacolata condotta", il giudice ha osservato che era "diabetico e quindi con un bisogno di una dieta particolare, che il carcere non può fornire".

Vraniskovski è stato condannato a cinque anni e mezzo di carcere nel 2012 per essersi appropriato di circa 250 mila euro dalla Chiesa ortodossa macedone. Il sacerdote ha già scontato tre anni di pena, cioè più della metà della sua condanna. Per quasi un decennio, il religioso "ribelle" è stato al centro di una controversia tra la Chiesa ortodossa macedone e quella serba, che non riconosce l'indipendenza ecclesiastica di Skopje. La più influente Chiesa ortodossa serba ha offerto ai macedoni l'autonomia, ma non la totale indipendenza.

Per risolvere la controversia è intervenuto anche il vescovo ortodosso russo Ilarion Alfeev di Volokolamsk, che ha offerto una mediazione per arrivare a un compromesso. A dicembre, infatti, Alfeev ha invitato i leader macedoni a liberare Vraniskovski per l'apertura di colloqui, mediati dalla Russia, tra le comunità ortodosse di Fyrom e Serbia. La Chiesa serba non riconosce la sua controparte macedone, considerata come scisma, perchè si è staccata unilateralmente nel 1967. Il religioso russo ha detto che la Chiesa russa non poteva "riconoscere unilateralmente" la Chiesa macedone, decisione che dovrebbe essere presa su spinta di tutti gli ortodossi. "Siamo però disposti a fare da mediatori", ha detto il vescovo russo.

Vraniskovski, in realtà, è da tempo al centro di una grave disputa tra la chiesa ortodossa macedone e quella serba, che non riconosce l'indipendenza dell'altra. Alcuni anni fa, infatti, egli ha abbandonato la chiesa macedone per tornare sotto l'ala di quella serba, causando forti polemiche nel suo paese. Le autorità macedoni avevano condannato il religioso a due anni e mezzo di prigione.

Nel 2012, dopo la condanna del religioso macedone, il presidente serbo Tomislav Nikolic aveva proposto di risolvere i problemi esistenti con la chiesa ortodossa macedone, partendo da un'amnistia per il vescovo "dissidente" Zoran Vraniskovski, noto come vescovo Jovan, e in un decreto speciale sull'indipendenza della chiesa ortodossa macedone. Il prelato era stato arrestato nel novembre 2010 in Bulgaria in base ad un mandato di cattura dell'Interpol e le autorità della Fyrom avevano chiesto la sua estradizione perchè scontasse una pena detentiva inflittagli nel 2009 da una corte macedone per appropriazione indebita.

"Suggerisco di sederci e di parlare su tutto. Mi riferiscono all'atteggiamento della Macedonia sulla chiesa ortodossa serba e all'atteggiamento della Serbia sulla chiesa ortodossa macedone. Posso risolvere tutto questo, se intendono parlarmi. In caso contrario, questo problema non sarà mai risolto", aveva dichiarato Nikolic. "La Macedonia non è riuscita a risolvere questo problema. Forse non aveva interlocutori. Oggi in Serbia c'è qualcuno con cui parlare e io sono uno di loro. Rispetto la chiesa ortodossa serba e la chiesa ortodossa serba rispetta me: siamo in grado di risolvere questo problema", aveva aggiunto il presidente serbo.

 
Giustizia: Pannella (Pr); Mattarella? lo valuteremo su carceri e legalizzazione delle droghe PDF Stampa
Condividi

di Lorenzo Misuraca

 

Il Garantista, 3 febbraio 2015

 

Il leader dei Radicali sulla manovra del premier per portare il siciliano al Quirinale: "è stato molto abile, ma ha una visione a lungo termine?".

Non si lascia ipnotizzare come il resto del mondo politico italiano dalle evoluzioni tattiche del premier, dopo le elezioni del Presidente della Repubblica. Dal suo osservatorio in via della Torre Argentina, sede del Partito Radicale, così vicino così lontano al Parlamento, Marco Pannella preferisce affrontare la vittoria di Sergio Mattarella da tutt'altra prospettiva.

Leggi tutto...
 
Giustizia: Capece (Sappe); Mattarella prosegua impegno di Giorgio Napolitano sulle carceri PDF Stampa
Condividi

Ansa, 3 febbraio 2015

 

"Sono convinto che il nuovo Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, anche in considerazione delle sue eccellenti conoscenze giuridiche, non farà venire meno la sua attenzione e, quindi, le sue sollecitazioni sul tema delicato della vivibilità delle carceri italiane, con particolare riferimento alle condizioni lavorative dei poliziotti penitenziari.

Leggi tutto...
 
Giustizia: Mannone (Fns-Cisl); Mattarella continui a sollecitare la politica sul problema carceri PDF Stampa
Condividi

Adnkronos, 3 febbraio 2015

 

"Siamo certi che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, proseguirà l'azione messa in campo da Napolitano circa il richiamo al Governo sull'annosa questione delle critiche condizioni delle carceri italiane". Lo dichiara in una nota Pompeo Mannone, Segretario Generale della Fns Cisl, la federazione che raggruppa Polizia Penitenziaria, Dirigenti penitenziari, Vigili del Fuoco e Forestali.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 9891 9892 9893 9894 9895 9896 9897 9898 9899 9900 Succ. > Fine >>

 

06


06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it