Domenica 31 Maggio 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Immigrazione: Ginefra (Pd); identificare detenuti stranieri in carcere, non nei Cie PDF Stampa E-mail
Condividi

Tm News, 29 dicembre 2013

 

"Per cambiare rotta in materia di tempi di permanenza nei Cie bastano anche piccoli gesti che si consumano in qualche minuto di riunione". Lo ha dichiarato in una nota il deputato del Pd Dario Ginefra. "Alcuni degli 'ospiti' dei Centri, quelli - ha sottolineato l'esponente democratico - provenienti a fine pena da istituti carcerari, vengono trattenuti per ulteriori lunghi periodi di tempo all'interno dei centri di identificazione ed espulsione, nonostante una direttiva interministeriale del 30 luglio 2007, degli allora ministri Amato e Mastella, stabilisse che, in linea con le indicazioni dell'allora rapporto De Mistura, l'identificazione per i detenuti dovesse avvenire in carcere, e non più negli allora centri di permanenza temporanea, da considerarsi come luoghi destinati più utilmente al riconoscimento di altri soggetti. Si chieda l'applicazione di tale direttiva".

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it