Lunedì 13 Luglio 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Medio Oriente: ricorso parenti vittime contro liberazione detenuti palestinesi PDF Stampa E-mail
Condividi

Adnkronos, 31 dicembre 2013

 

Un nuovo gruppo di 26 detenuti palestinesi dovrebbe essere rilasciato poco dopo la mezzanotte, nell'ambito delle trattative di pace in corso fra israeliani e palestinesi. Ma un'associazione di vittime del terrorismo, Almagor, ha presentato un ricorso dell'ultimo minuto davanti all'Alta corte di giustizia e prepara manifestazioni di protesta. Almagor chiede che il governo non liberi chi ha ucciso israeliani, in particolare i sei che risiedono a Gerusalemme est, e che il rilascio sia sospeso fino al pronunciamento della Corte. I 26 sono stati condannati per atti di terrorismo compiuti prima degli accordi di pace di Oslo del 1993. Dovevano essere rilasciati alle prime ore di questa mattina, ma per motivi tecnici la liberazione è slittata di un giorno. I detenuti sono stati già trasferiti al carcere di Ofer, a ovest di Ramallah. Secondo le previsioni saranno rilasciati all'una del mattino di domani dopo essere stati identificati e visitati dalla Croce Rossa. Altri 52 detenuti sono stati già liberati in due occasioni, in agosto e ottobre. I rilasci sono previsti nell'ambito del proseguimento dei negoziati di pace iniziati a fine luglio. Il segretario di Stato americano John Kerry, che ne è il principale promotore, sarà nuovamente a Gerusalemme e Ramallah il primo gennaio per sostenere la trattativa.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it