Domenica 31 Maggio 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Lucera (Fg): un "ponte" per i detenuti grazie a l'Associazione "Lavori in corso" PDF Stampa E-mail
Condividi

www.lucera.it, 31 dicembre 2013

 

Questo Natale è stato per l'Associazione "Lavori in corso" occasione per cercare di creare un "ponte" tra il dentro e il fuori: un ponte comunicativo tra i detenuti ed il mondo libero, ma soprattutto con il nostro mondo interiore.

Un primo evento importante è stato il "Il Presepe dal carcere": realizzato interamente a mano dai reclusi del casa circondariale di Lucera ed i volontari di "Lavori in corso", attraverso il quale si vuole far riflettere ciascuno su come si possa sperare di ricostruire noi stessi, pensando a quello che siamo ma soprattutto a quello che potremmo diventare. Creare un uomo con semplice argilla e stoffa: metafora della vita per chi ha tutto da ricostruire. Tale iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Csv Daunia Un altro momento altrettanto significativo, il concerto di musica neo-melodica, tenutosi in carcere il 20 dicembre. Grazie alle musiche di Antonio Gallarello e Mario Pio Coda e le poesie recitate da Marco Barbaro, Anna Lisa Vespa e alcuni detenuti, si è gioito e pianto insieme, contemplando la vita, l'amore, l'amicizia e la libertà. Perché l'arte, in ogni sua espressione, riesce ad abbattere ogni diffidenza e a creare profonda empatia. Il primo giorno d'inverno quest'anno per noi è coinciso con la consegna dei beni di prima necessità, indumenti e quant'altro agli ospiti della Casa Circondariale di Lucera ai quali rivolgiamo il nostro sentito grazie per tutto l'impegno prestato nel corso delle attività realizzate durante l'anno.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it