Sabato 06 Giugno 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Giustizia: la Lega contro decreto "svuota-carceri" occupa la presidenza del Senato PDF Stampa E-mail
Condividi

Ansa, 16 gennaio 2014

 

I senatori del Carroccio contestano la decisione di accelerare la discussione del decreto, che contiene anche la norma che abolisce il reato di immigrazione clandestina. Il capogruppo Bitonci: "Provvedimento vergognoso".

Protesta dei senatori della Lega Nord al Senato: gli esponenti del Carroccio hanno occupato gli uffici del presidente Grasso a Palazzo a Madama. I leghisti protestano contro la ripresa in aula dell'esame del decreto svuota-carceri, che prevede anche la cancellazione del reato di immigrazione clandestina.

"Avevamo chiesto una Capigruppo - spiega il senatore della Lega Raffaele Volpi - e non è stata convocata. Come se niente fosse sono tornati in Aula". Nonostante il sit-in, l'Aula di Palazzo madama sta andando regolarmente avanti nell'esame del provvedimento.

I senatori del Carroccio, nelle ore scorse avevano portato avanti l'ostruzionismo, prima di salire al secondo piano di Palazzo Madama, dove si trovano gli uffici della presidenza. "Io dormo qua, devono portarmi via le forse dell'ordine", ha detto il capogruppo del partito Massimo Bitonci, prima di aggiungere "E' uno sberleffo nei confronti della Lega che ha fatto opposizione tutta la settimana su questo tema. Noi occupiamo gli uffici ella presidenza ad oltranza e continueremo ad oltranza a fare interventi su ogni emendamento. Bitonci definisce lo svuota-carceri un "provvedimento vergognoso" e giudica la decisione del Senato "un gravissimo blitz contrario agli accordi presi".

 

Bitonci: pronti a stare in Senato tutto weekend

 

"Siamo asserragliarti e restiamo qui fino a quando non si rispetteranno gli accordi che erano quelli di continuare con l'esame del provvedimento la prossima settimana. Ieri in Aula si era cominciata la discussione generale di una altro testo, quello sulle demolizioni abusive, e oggi all'improvviso si è cambiato l'ordine del giorno per continuare con quello sulla messa alla prova. E' davvero inaccettabile". Il capogruppo della Lega Nord al Senato Massimo Bitonci spiega così ai cronisti come i leghisti non lasceranno gli uffici della presidenza almeno fino a quando non verrà convocata una Conferenza dei capigruppo per "ristabilire il calendario dei lavori deciso ieri sera". "Siamo pronti a passare qui tutto il fine settimana - avverte Bitonci - da qui non ci spostiamo. Resteremo qui fino a quando non riceveremo una risposta seria sul calendario dei lavori. Ci daremo i cambi, chiederemo viveri, ma da questi uffici non usciamo fino a quando, ripeto, non verranno rispettate le regole. Non si era mai visto che si cambiasse l'ordine del giorno così, senza nemmeno chiedere una votazione sull'inversione dell'ordine del giorno". "Gasparri ieri aveva detto che si sarebbe tornati a parlare di quello che noi chiamiamo "svuota-carceri" quando fosse tornata la voce a Casson? Ma credo che l'afonia del senatore si possa definire tranquillamente "un'afonia da decreto"...". "Non ci si comporta così...", conclude.

 

Zanda (Pd): ostruzionismo? seduta non stop o tempi ridotti

 

"Da parte della Lega Nord è stata annunciata una tattica ostruzionistica sul ddl sulle pene. Ogni senatore su ogni emendamento chiederà la parola per dieci minuti. Con questo sistema, con il calendario che abbiamo approvato, oggi non riusciremo nemmeno ad approvare una parte degli emendamenti all'articolo 1". Il capogruppo Pd al Senato Luigi Zanda non nasconde la sua preoccupazione sull' annunciato ostruzionismo del Carroccio sui circa 250 emendamenti, quasi tutti firmati dai leghisti e in Aula chiede alla presidenza del Senato di valutare la convocazione della conferenza dei capigruppo, "in modo - dice - che ci consenta di contingentare i tempi o di andare avanti con i lavori tutto il giorno o tutta la notte fino a quando non si approverà il provvedimento".

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it