Sabato 06 Giugno 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Santa Maria Capua Vetere (Ce): 100 detenuti dal napoletano, così scoppia il carcere PDF Stampa E-mail
Condividi

di Biagio Salvati

 

Il Mattino, 9 maggio 2014

 

Mille detenuti ospitati, a fronte di una capienza ufficiale pari a 547 reclusi e un superamento della tolleranza molto al di sopra della percentuale consentita. Il penitenziario di Santa Maria Capua Vetere scoppia: da una decina di giorni, infatti, la struttura ha toccato la cifra record di presenze di detenuti ospitati, a causa del trasferimento di cento reclusi dalle Case circondariali del napoletano.

Un aumento della popolazione carceraria, quella del penitenziario sammaritano, che arriva nel periodo meno opportuno, ovvero alle porte della stagione calda durante la quale si registrano peraltro anche carenze d’acqua. Una situazione di emergenza, si spera transitoria, che è stata al centro di un incontro tra il presidente della "Commissione per la tutela dei diritti dei detenuti", avvocato Nicola Garofalo e la direttrice dell’istituto di pena, Carlotta Giaquinto.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it