Sabato 15 Agosto 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

"Microcosmo" di settembre, giornale della Casa circondariale PDF Stampa E-mail
Condividi
In Veneto, 9 ottobre 2010

Interviste, recensioni, storie di vita e testimonianze. Un numero denso e ricco di approfondimenti quello di “Microcosmo” di settembre. Una redazione, quella del giornale della Casa circondariale di Verona, che lo stesso direttore della struttura, Antonio Fullone”, definisce come luogo di dialogo e confronto tra il dentro e il fuori. “Un giornale in carcere è una conquista relativamente recente, contrassegnata spesso da fortune alterne - scrive lo stesso Fullone a introduzione del giornale -. I fogli penitenziari sono generalmente intesi come un modo di raccontare con un’immagine più realistica la situazione carceraria con l’obiettivo di rompere l’isolamento tra interno ed esterno, ma anche e soprattutto come uno strumento capace di diventare punto di riferimento e di aggregazione per tutte quelle figure in grado di produrre iniziative culturali, ma non solo, a favore del carcere”. “Ed è su questa idea del giornale - continua - che si stanno concentrando gli sforzi e gli auspici maggiori. La redazione del giornale deve essere prima di ogni altra cosa un pensatoio, un luogo di confronto e di elaborazione. Non sostituire, ma aggiungersi agli organismi già esistenti. Un veicolo di comunicazione per promuovere il dialogo, in un luogo, il carcere, che di comunicazione spesso ha terribile bisogno nonostante l’ingombro di una comunicazione burocratica spesso controproducente”.
 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it