Venerdì 14 Agosto 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Giustizia: premier Renzi; abbiamo risolto i problemi delle carceri, senza amnistia e indulto PDF Stampa E-mail
Condividi

Ansa, 30 dicembre 2014

 

"Un anno fa si parlava di amnistia e indulto, ora non ne parla più nessuno. Il governo ha aumentato del 10% i posti nelle carceri eppure non ne parla nessuno". Così il premier Matteo Renzi. "Abbiamo aumentato le pene alternative al carcere, lavorato molto molto bene sul tema della riduzione delle persone in attesa del primo grado, che sono diminuite del 20%, ma ancora non basta".

"Stiamo lavorando su questo ma talvolta la necessità di titoli veloci e comunicazione rapida fa dimenticare i temi prima al centro del dibattito. Sono diminuite di quasi il 20 per cento le persone che sono in attesa di giudizio di primo grado. Stiamo lavorando su tante questioni". Lo ha detto Matteo Renzi durante la conferenza di fine anno.

 

Magistrati più apprezzati se parlassero con sentenze

 

"Su Mafia Capitale c'è stata una risposta giusta non emotiva: chi ruba, ruba e va messo in galera. Ben vengano le indagini e i processi, ma i magistrati sarebbero più apprezzati se parlassero attraverso le sentenze". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso della conferenza di fine anno.

"Chi ha sbagliato deve pagare, gli sconti si fanno al supermercato e non ai corrotti - ha precisato Renzi. Ben vengano i processi e le indagini le dichiarazioni quotidiane dell'Anm ci stanno, sono vivi e vegeti e lottano con noi, ma non faccio quello che mette bocca sull'Anm, io governo il Paese. Ma i magistrati sarebbero più apprezzati se parlassero attraverso le sentenze. Ma non posso passare il tempo a commentare l'Anm - ha aggiunto. L'Anm può commentare noi".

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it