Venerdì 14 Agosto 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Giustizia: Antigone promuove petizione "Napolitano nomini Garante nazionale dei detenuti" PDF Stampa E-mail
Condividi

Adnkronos, 31 dicembre 2014

 

A un anno dall'approvazione della legge che prevede l'istituzione del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute "ancora non si è provveduto alla nomina", spiega in una nota Antigone, l'associazione per i diritti e le garanzie nel sistema penale, che ha promosso una petizione, tramite la piattaforma change.org, diretta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, chiedendo "che il suo ultimo atto, prima di lasciare il Quirinale, sia quello di nominare il garante".

"Nel corso del suo mandato il Presidente Napolitano ha posto grande attenzione al problema delle carceri, stimolando il Parlamento e il Governo a porre rimedio a situazioni gravissime - afferma Patrizio Gonnella, presidente di Antigone - Il Garante è una figura che molte democrazie si sono date e che le Nazioni unite ci chiedono di far nascere al più presto.

Per questo - conclude Gonnella - auspichiamo si passi dalle enunciazioni ai fatti e si provveda a una nomina nel segno della competenza, dell'esperienza, dell'impegno civico a sostegno delle persone private della libertà". Oltre allo stesso Patrizio Gonnella, i primi firmatari della petizione sono Luigi Manconi (senatore, Presidente della Commissione Straordinaria per la Tutela e la Promozione dei Diritti Umani) e Franco Corleone (Garante dei detenuti della Regione Toscana). La petizione si trova a questo link: http://chn.ge/1vm2K6Y.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it