Mercoledì 12 Agosto 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Dal carcere alla semilibertà tra studio, lavoro e progetti per il futuro PDF Stampa E-mail
Condividi
In Veneto, 25 ottobre 2010

Spazi per studiare e per lavorare. È questo che l'associazione Progetto Jonathan offre ai tre detenuti del carcere di Padova che negli ultimi mesi hanno ottenuto la semilibertà. La Magistratura di Verona e Vicenza ha infatti accolto favorevolmente i programmi di semilibertà loro destinati, e ora per i 3 reclusi, il carcere (quello di Vicenza) rappresenta soltanto il luogo in cui trascorrere la notte. Il resto della giornata lo impiegano al lavoro nel laboratorio dell'associazione o studiando, visto che due di loro sono iscritti all'Università. “Quando noi operatori dobbiamo allungare il tavolo della cucina è sempre una grande gioia”, dice soddisfatto Davide Bellarte di progetto Jonathan. E questo nonostante il fatto che negli ultimi tempi da tre che erano gli operatori siano rimasti soltanto in due a spartirsi la gran mole di lavoro. “Al momento, oltre ai 3 semiliberi, ospitiamo 2 persone agli arresti domiciliari, 2 ai domiciliari e 2 ex detenuti. Lavorano tutti nel nostro laboratorio interno, in cui ci occupiamo di assemblaggi per conto terzi. Quello che offriamo non sono assunzioni, ma una borsa lavoro comprensiva di vitto e, per chi vi risiede, di alloggio, più una piccola somma extra al mese. Ma quello che ci interessa è che quello con noi sia un momento propedeutico alla ripresa di ritmi di lavoro che, dopo una lunga carcerazione, sono spesso perduti”. Tra i tre nuovi arrivati in semilibertà c'è anche un ragazzo di origini calabresi, iscritto a scienze politiche per laurearsi in Diritto ed economia no profit. E mentre gli studi procedono, per lui si fa avanti l'obiettivo di trovare degli sbocchi commerciali sul territorio per olio, vino e altri prodotti tipici della sua terra.
“Intanto può muoversi liberamente a Vicenza – continua Bellarte – dove si è già messo in moto per promuovere i prodotti. In provincia invece lo accompagniamo noi, offrendogli anche un supporto logistico”.
 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it