Mercoledì 12 Agosto 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Aggiornamenti sui progetti del Laboratorio scuola volontariato nell’IPM PDF Stampa E-mail
Condividi
In Veneto, 25 ottobre 2010

Durante i mesi estivi nell’Istituto Penale Minorile (IPM) di Treviso si è svolto un laboratorio di video-teatro, organizzato dal Laboratorio scuola volontariato, che fa capo al Centro Servizi Volontariato di Treviso.
Il percorso, nonostante alcune difficoltà sorte in itinere, si è concluso molto bene: il 17 settembre si è svolto lo spettacolo finale in IPM, che ha aperto le porte a una trentina di persone, tra familiari dei ragazzi e membri di alcune associazioni.
Durante quel pomeriggio si è potuto visionare insieme il video, girato appunto durante il laboratorio, il cui titolo è “Ej”: si tratta di una storia di una coppia di ragazzi innamorati, di cui Ej è il protagonista maschile, che si trova ad affrontare alcune difficoltà, dovute a scelte sbagliate fatte nel passato. L’aiuto degli amici, la musica e un incontro casuale con un giocoliere porterà i due ragazzi a riconciliarsi dopo un periodo di separazione e a far trionfare la giustizia.
L’aspetto più suggestivo dello spettacolo del 17 settembre è che il finale della storia, non compreso nel video, è stato messo in scena in anteprima dai ragazzi attori, nel cortile dell’IPM.
I giocolieri dell’associazione VIP, che svolgono attività in IPM il sabato mattina, hanno inoltre dato un contributo interessante al lavoro, rendendosi disponibili per girare una scena del video. Prossimamente verrà realizzato un dvd, che conterrà gli ultimi spettacoli del video-teatro, e una breve pubblicazione.
In queste settimane sta inoltre ripartendo il progetto Voci di dentro voci di fuori, che vedrà coinvolte 9 scuole superiori della provincia di Treviso. Al momento si sta svolgendo la formazione per i docenti, mentre venerdì 22 ci sarà la giornata di presentazione del progetto con tutti gli studenti delle scuole.
Il percorso seguirà le stesse modalità dell’anno scorso: ogni mese entrerà in IPM una delegazione di studenti dall’esterno, di una o due scuole, visto il numero elevato di partecipanti che intendono aderire quest’anno.
Il tema trattato dai ragazzi sarà nuovamente quello dei diritti umani, ma sarà adottata una modalità diversa rispetto all’anno scorso. I ragazzi detenuti, infatti, insieme ad un gruppetto di ragazzi volontari esterni, dovranno pensare ad una storia di vita che si rifà un po’ alle loro esperienze e metterla in scena, attraverso un’intervista o una drammatizzazione, in un video. Quest’ultimo verrà consegnato alla classe il mese prima della sua entrata in IPM; gli studenti, insieme agli insegnanti, guarderanno il video e penseranno ad un probabile finale o prosecuzione della storia. La lezione successiva sarà dedicata all’approfondimento sui diritti trattati nella vicenda e infine realizzeranno anche loro, attraverso un video o una scenetta, il finale che vorrebbero dare alla storia.
Con il materiale che avranno elaborato, entreranno in IPM e l’incontro con i detenuti sarà proprio di condivisione e confronto sui finali pensati dai ragazzi di “fuori” e i ragazzi di “dentro”. I ragazzi dell’IPM realizzeranno ogni mese una storia diversa, così ogni classe avrà il proprio video su cui riflettere e lavorare.
 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it