Sabato 06 Giugno 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Immigrazione: Sel; al Cie di Bologna immigrati malati e permessi negati PDF Stampa E-mail
Condividi

Dire, 2 maggio 2011

Da un lato “persone con gravi problemi di salute”, mancanza di assistenza legale da parte del Comune di Bologna e due permessi di soggiorno temporaneo negati.
Dall’altro, l’alleggerimento della struttura, per la riduzione di immigrati presenti. Sono più le ombre che le luci nel quadro disegnato dal consigliere regionale di Sel, Gian Guido Naldi, sul Cie di via Mattei. Il vendoliano è entrato questa mattina nella struttura, a distanza di un paio di mesi dall’ultima visita fatta a fine febbraio. “La situazione attuale in termini di presenze è sicuramente migliorata- ammette Naldi- ora ci sono 51 reclusi, 27 maschi e 24 femmine, perché molti sono usciti con i permessi di soggiorno temporanei messi a disposizione dal Governo.
Inspiegabilmente, però - denuncia l’esponente di Sel - a due uomini tunisini che ne avevano il diritto, questo permesso non è stato concesso e ora loro, piuttosto che rimanere ancora reclusi lì dentro, sono arrivati disperatamente alla decisione di tornare nel loro Paese. Ma pare che anche questo non gli sia concesso”.
Non mancano poi problemi sanitari. “Abbiamo incontrato persone con gravi problemi di salute- riferisce Naldi - alcune portate nel Cie subito dopo aver subito delle operazioni chirurgiche e altri che nel Cie, diversamente da quanto avviene nelle carceri, sono impossibilitati a proseguire le cure mediche necessarie”. Non sarebbe migliorata nemmeno l’assistenza legale ai migranti. “Avevo già denunciato due mesi fa il mancato rifinanziamento, da parte del Comune, dello sportello legale che assisteva i migranti - attacca Naldi - eppure il Comune non si è ancora mosso e non si capiscono nemmeno le ragioni di questa scelta. Non si può pensare, in un momento così delicato, di lasciare i migranti senza assistenza legale - manda a dire il vendoliano - spero che il Comune si muova quanto prima”.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it