Venerdì 20 Settembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Con "Boez" alla scoperta dell'umanità PDF Stampa
Condividi

di Stefano Balassone


La Repubblica, 11 settembre 2019

 

"Boez-Andiamo via", 10 puntate dal 2 settembre su Rai 3 alle 20.25, è un road reality, come Pechino Express, ma strutturalmente somiglia anche a Temptation Island o Isola dei famosi in cui i protagonisti accettano la reclusione in un luogo dove più o meno veracemente affrontano prove, fisiche e psicologiche.

Struttura a parte, per tutto il resto la differenza è radicale. I protagonisti sono sei giovani detenuti in carcere o ai domiciliari, che con l'accordo del Ministero ne sono stati estratti a patto di impegnarsi a percorrere a piedi 910 km, da Roma alla Puglia estrema. Li guidano e seguono due accompagnatori ma anche, fuori scena, la troupe e gli autori che scarpinano avendo scommesso sul recupero di quelle sei persone al mondo.

È frequente la confidenza a favore di camera, il dialogo entro la comitiva o con chi s'incontra, mentre da casa osserviamo i gesti, la selva dei tatuaggi, gli umori. Presto quell'insieme si districa e partorisce la differenza dei caratteri: l'ironico, il poeta, il drammatico. E a questo punto lo spettatore cede e inizia a proiettarsi in ognuno di quelli a cui, al di là della colpa giudiziaria, la ruota del destino è andata storta.

La comunicazione emerge come la medicina fondamentale per chi esce dai luoghi di galera, dove convivi ma non comunichi e, sostanzialmente, resti smarrito circa te stesso. Il gruppo in marcia, invece, costringendo a cooperare ("ce la fai?", "ti do una mano", "e ora che facciamo?") rompe di per sé l'isolamento, la cella emotiva e apre il discorso con il mondo, che fino a lì è mancato.

Da cui la radicale differenza con i reality dei Vip e simili che si muovono su schemi scontati e di sé non hanno nulla da rivelare, essendo ben attenti a confermare il personaggio pubblico che si sono costruiti a tavolino. "In Boez-Andiamo via", invece, c'è qualcosa da scoprire, ed è questo che rende lo spettatore curioso e offre un motivo per seguire quelle persone, nel loro viaggio sia stradale che interiore.

 

 

 

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it