Venerdì 20 Settembre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Civitavecchia (Rm). Al via il corso di "peer supporter" per i detenuti PDF Stampa
Condividi

ilfaroonline.it, 11 settembre 2019


Si tratta di un percorso formativo che intende offrire un'opportunità ai detenuti per diventare coach alla quotidianità nel sostenere altri detenuti. Nelle scorse ore, ha avuto inizio la Quarta Edizione del Corso per detenuti peer supporter presso il settore circondariale della CC di Civitavecchia.

Il corso è nato nel 2015, per volontà della ASL Roma 4 in accordo con la Direzione Penitenziaria, come format ed esperienza pilota per fornire un approccio concreto ad una problematica molto seria quale è quella dell'adattamento al contesto carcerario per i detenuti particolarmente fragili o che presentino un vero disagio psichico. In particolare la prospettiva si è, da sempre, focalizzata sulla prevenzione del rischio suicidario e dei rischi di aggressività auto od etero diretta.

Si tratta di un percorso formativo che intende offrire un'opportunità ai detenuti per diventare coach alla quotidianità nel sostenere altri detenuti (in un ruolo, quindi, "alla pari") in una fase esistenziale e/o clinica di particolare fragilità; ciò attraverso l'acquisizione di strumenti e competenze semplici ed orientate sui concetti base della relazione d'aiuto. Tale figura non deve essere confusa con un ruolo di "badante". Né la creazione di tale figura trasforma i detenuti in operatori. Un peer supporter va, piuttosto, inteso come una figura di riferimento relazionale, un promotore di benessere grazie ad uno stimolo efficace verso l'autonomia e la comunicazione efficace, contrastando l'isolamento di una persona che più delle altre necessiti, per la propria personalità, per il proprio disturbo o per la propria fase di vita, di un'atmosfera accogliente ed emotivamente contenitiva.

I risultati sono stati molto positivi nelle precedenti edizioni. In alcuni momenti il supporto dei detenuti formati ha permesso azioni ed interventi veramente efficaci ed equilibrati in situazioni anche critiche. Inoltre, gli stessi partecipanti hanno costantemente riferito di aver beneficiato dell'esperienza formativa proprio in termini di miglioramento personale. Non a caso, molti istituti italiani ed anche esteri hanno manifestato interesse per questa iniziativa, chiedendo documentazione e approfondimenti specifici sui contenuti teorico-pratici del Corso inaugurato a Civitavecchia, data la particolare struttura del corso medesimo.

Il corso sarà articolato in 8 incontri tenuti da tutte le aree istituzionali che operano all'interno dei contesti carcerari: Salute mentale, Serd, area sanitaria, area trattamentale, area della vigilanza. Rispetto agli altri anni nel percorso è stato inserito un incontro sulle attività riabilitative del Centro Diurno. Ricordiamo che tutte le iniziative finalizzate a promuovere il benessere psichico durante la detenzione, permettono migliori programmi di reinserimento e, pertanto, una riduzione delle recidive delinquenziali e delle complicanze dei disturbi psichici più gravi, tutti aspetti che rappresentano elementi positivi per la collettività intera.

 

 

 

 

06

 

06

 

06


 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it