Domenica 31 Maggio 2020
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

 

 

Milano: detenuto clona carte credito dal call-center del carcere di San Vittore PDF Stampa E-mail
Condividi

Ansa, 11 luglio 2011

 

In carcere era finito con l’accusa di aver clonato carte di credito. Dal carcere avrebbe ricommesso lo stesso reato. Ottenuto un lavoro al call center istituito per la raccolta di fondi per Telethon e gestito dai detenuti all’interno di San Vittore, l’uomo, romeno avrebbe colto l’occasione, per trascrivere i numeri identificativi e i codici operativi delle carte di credito dei numerosi donatori che sotto Natale hanno chiamato per fare beneficenza.
Questa l’accusa per cui ora dovrà affrontare un processo. L’inchiesta condotta dal pm di Milano Silvia Perrucci è nata in seguito alla denuncia di un agente di polizia giudiziaria che lo ha sorpreso con carta e penna in mano. Secondo il pm, dunque, il rumeno avrebbe violato ancora una volta la legge sulle carte di credito al fine di trarne profitto illecito.

 

 

 

 

 


Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it