Pisa: Ben e Buffy, nel carcere Don Bosco per regalare un sorriso ai detenuti Stampa

di Alessio Ante

 

La Nazione, 8 gennaio 2015

 

Questo è il lavoro di Ben e Buffy, la sensazione di libertà che sanno donare gli amici a 4 zampe di Do Re Miao. Vanno nel carcere Don Bosco a confortare i detenuti, sono i nostri amici a quattro zampe. "Ben e Buffy, due bellissimi Golden Retriever di 10 anni che fanno veri e propri miracoli - racconta Barbara Bollettini, presidente dell'associazione " Do Re Miao" che con orgoglio dichiara - il cane non ti chiede chi sei, cosa hai fatto o perché sei in prigione. Non ti giudica, ma offre ai detenuti la sua amicizia". Da anni infatti l'associazione ed i cani affiancano con costanza chi, ospite forzato del carcere Don Bosco, ha deciso di ripartire da zero. Basta una carezza, a volte, o qualche esercizio con Ben, Buffy ed i loro conduttori Flavio Langone e Francesco Romano, per avere la sensazione di libertà oltre le sbarre.

"Un ragazzo che prima di conoscere la nostra associazione aveva sempre rifiutato di seguire qualsiasi attività all'interno del carcere - continua la dottoressa Bollettini - quando ha conosciuto i nostri cani qualcosa è cambiato in lui. Qualche tempo dopo ha ottenuto gli arresti domiciliari e, grazie ai volontari e al direttore del carcere, gli è stato concesso il permesso di uscire per accompagnare i cani, chiaramente in orari stabiliti e controllati. Forse, senza Ben e Buffy, quel ragazzo sarebbe ancora vittima del clima di solitudine che attanaglia i carcerati.