sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Agi, 29 agosto 2010

Un detenuto kazakho si è tagliato il pene nell’aeroporto di Madrid Barajas per evitare l’estradizione nel suo Paese. L’uomo, 52 anni, era stato condannato in Spagna per violenze su una donna. Ora è ricoverato in gravi condizioni in un ospedale della capitale spagnola. Il tutto è avvenuto intorno alle 23 di giovedì: l’uomo è sfuggito allo sguardo dei suoi custodi e con un coltello che teneva nascosto ha reciso i tre quarti del suo organo genitale.