sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Il Velino, 7 ottobre 2010

Maggiore attenzione alle problematiche del personale medico che opera nelle carceri. È l’appello che ha fatto a Regioni e Asl Giacomo Milillo, segretario generale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg), nel corso del suo intervento al 65esimo convegno della federazione a Santa Margherita di Pula (Cagliari).
“Il blocco al rinnovo degli Aaccnn - ha spiegato - presuppone un’ulteriore allungamento di questa condizione di limbo senza regole e senza garanzie di sicurezza del posto di lavoro, che potrebbe dar luogo in non poche realtà ad un esodo massivo e senza possibilità di turnover, con negative ripercussioni della qualità dell’assistenza nelle carceri e conseguenti, non trascurabili, ricadute sulla medicina del territorio”.
Pertanto “la Fimmg chiede alle Regioni ed alle Asl una maggiore attenzione alle problematiche del personale medico operante nelle carceri assicurando omogeneità di trattamento economico e normativo, garantendo il posto di lavoro e tenendo conto sul piano economico e normativo della peculiare condizione di rischio personale e professionale”.