sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Adnkronos, 18 ottobre 2010

Si è svolta questa mattina a palazzo di giustizia a Torino l’udienza del processo a due cittadini tunisini accusati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, in seguito alle tensioni nel Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di corso Brunelleschi del 17 agosto scorso. I due, Bidel Ben Nasr Abdaoui, di 30 anni, e Abdelali Boukri, di 33, avrebbero lanciato una bottiglia di plastica all’indirizzo delle forze dell’ordine e dato un pugno a un agente di polizia.
Boukri è già stato espulso in Tunisia. Per lui l’avvocato aveva ottenuto il ritiro delle misure cautelari. Tornato al Cie, nonostante il procedimento penale in corso, è stato rimpatriato.
Abdaoui, invece, detenuto nel carcere delle Vallette, che non aveva chiesto il ritiro della misura cautelare, è comparso stamattina in aula.
“Avevamo chiesto le riprese delle telecamere interne”, spiega l’avvocato Alfonso Aliperta, “ma ci hanno fornito quelle dell’ora sbagliata, dicendo che quelle dell’ora giusta non sono più disponibili”. A più riprese nell’estate 2010 si sono verificate tensioni fino in alcuni casi a vere e proprie rivolte in diversi Cie italiani, per via dell’accordo raggiunto dall’Italia con Tunisia ed Algeria, che ha portato a una forte accelerazione delle espulsioni. La prossima udienza è fissata per il 12 novembre.