sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Gazzetta del Sud, 25 novembre 2010

 

Dopo la partecipazione a Bruxelles, per il forum dedicato alle Piccole Medie Imprese volto alla condivisione di modelli di sviluppo e modalità di trasformazione della conoscenza in profitto, e a Sofia, per il “Forum Internazionale sull’Imprenditoria Femminile in Bulgaria”, domani a Cannes, Made in Carcere inaugurerà, alla fiera Mare di Moda, un innovativo sportello dedicato alla donazione dei tessuti. Made in Carcere, con questa bellissima “storia da raccontare”, vuole entrare a far parte della quotidianità e dell’agire di tutti nel rispetto per l’ambiente e l’inclusione sociale. Dopo gli ultimissimi premi conquistati a Bruxelles (Luciana Delle Donne Ambasciatrice delle Piccole e Medie Imprese) e Bologna (premio “Un anno contro lo spreco”), ora a Cannes, grazie alla sinergia creata con il consorzio Mare di Moda, sono stati invitati tutti i soci del consorzio a sostenere il progetto tramite la donazione di tessuto di rimanenza del proprio magazzino. Si avvia cosi il “salto di qualità” per la raccolta e seguente distribuzione nelle carceri femminili di materia prima da utilizzare per la creazione di borse originali e accattivanti.
Anche Fondazione Borsalino, della omonima società che ha realizzato inimitabili cappelli famosi in tutto il mondo, ha scelto il progetto avviato da Luciana Delle Donne nelle case circondariali pugliesi, per la creazione e produzione di 3 kit visionabili nei punti vendita Borsalino e online. Scegliere Made in Carcere, magari proprio in occasione delle festività natalizie, rappresenta un gesto concreto di condivisione di una nuova filosofia e stile di vita.