Agi, 1 agosto 2010

“Al Presidente del Consiglio e al Governo chiedo l’immediata approvazione di un decreto legge e il coraggio di ritornare al testo originario del Ministro Alfano che rispondeva almeno all’emergenza del sovraffollamento carcerario”.
L’appello è di Rita Bernardini, deputata radicale della Commissione Giustizia, che torna a lanciare l’allarme sovraffollamento nelle carceri italiane. “La versione licenziata ieri dalla Commissione Giustizia della Camera, dopo mesi e mesi di discussione e di saccheggio del testo originario - afferma la Bernardini - è invece solo un’aspirina per la comunità penitenziaria ridotta allo stremo. Il testo originale del ddl “Alfano”, potrebbe restituire, con la detenzione domiciliare di circa 12.000 persone, un minimo di legalità alle carceri italiane ridotte in uno stato di totale abbandono umano e civile, mai verificatosi in passato in proporzioni così sconvolgenti”.