ansa.it, 29 ottobre 2020

 

Dopo che l'autopsia ha accertato la causa della morte di Orgest Turia, il 28enne arrestato a Merano e trovato senza vita nel Centro per il rimpatrio di Gradisca d'Isonzo (Gorizia), e cioè un'overdose di metadone, si indaga per capire come il giovane sia entrato in possesso della sostanza, oltretutto in quantità tale da provocare la morte. L'avvocato Nicola Nettis, incaricato dalla famiglia, solleva perplessità: "Il ragazzo è stato trasferito dal carcere di Bolzano, alla Questura e poi direttamente al centro per il rimpatrio".