Mercoledì 05 Maggio 2021
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage


sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Login



 

 

L'effetto "zona rossa" sulla vita in carcere: è allarme suicidi PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi


Il Dubbio, 5 maggio 2021

 

Sono 17 i detenuti che si sono tolti la vita dall'inizio del 2021. L'ultimo caso a Vicenza: Angelo Dalla Rosa, 46 anni, era appena entrato in carcere e non ha retto l'isolamento dovuto al Covid.

Mentre noi, del mondo libero, cominciamo a respirare più libertà di movimento, andare al bar, frequentare finalmente un ristorante, c'è il carcere che è ancora in "zona rossa". Precauzione doverosa visto che il Covid 19 è ancora in agguato. E nei penitenziari, luoghi chiusi e affollati, il virus trova l'ambiente ideale per poter sopravvivere contagiando più persone. Ma il problema nasce, causa mancanza di spazi, quando i detenuti sono costretti a rimanere in isolamento precauzionale o in quarantena se contagiati. Nessuna ora d'aria, nessuna possibilità di farsi una doccia, di poter fare qualsiasi cosa utile anche per evitare che la depressione - male che attraversa anche il mondo libero - si amplifichi, si totalizzi, fino a indurre al suicidio.

Leggi tutto...
 
Guida al reinserimento: se il fine pena si trasforma in un percorso a ostacoli PDF Stampa
Condividi

di Damiano Aliprandi


Il Dubbio, 5 maggio 2021

 

Il progetto dell'associazione Antigone Emilia Romagna a Bologna. Parlare del "dopo", di quando il cancello si chiude dietro le loro spalle e i detenuti sono fuori, nel mondo "libero", è un argomento complicato per il quale è facile scoraggiarsi e perdersi fra tutti i problemi che si riscontrano nel fine pena, cioè in quella fase della vita di un detenuto che dovrebbe rappresentare invece la fine del "problema dei problemi", la carcerazione. Quello che manca, in diversi casi, è una rete di sostegno che individui tutti i bisogni di queste persone, dall'affiancamento nei primi passi fuori, alla ricerca di un alloggio, all'aiuto quando piombano addosso multe, divieti, cancellazioni di residenze e tutto quello che fa assomigliare il "Dopo carcere" a un percorso a ostacoli, dove è più facile rischiare di sfracellarsi che superare le tante barriere che si incontrano.

Leggi tutto...
 
Scontro sulla giustizia fino all'ultimo emendamento PDF Stampa
Condividi

di Andrea Fabozzi


Il Manifesto, 5 maggio 2021

 

Maggioranza. Oltre 700 proposte di modifica al disegno di legge delega Bonafede che riforma il processo penale. Centrodestra con Iv e Cambiamo e Pd e 5 Stelle e Leu tirano in direzioni opposte. Lunedì il tavolo tecnico con la ministra Cartabia tenterà una prima, difficile mediazione.

Leggi tutto...
 
"Processi, assoluzioni non impugnabili". La proposta per azzerare gli arretrati PDF Stampa
Condividi

di Emilio Pucci


Il Messaggero, 5 maggio 2021

 

Eliminare o comunque ridurre drasticamente l'impugnabilità della sentenza di assoluzione. Quando si viene assolti in primo grado la partita è finita, il pm in molti casi non potrà più procedere, il cittadino - nel momento in cui viene riconosciuto innocente dopo le indagini preliminare e il processo - chiude i conti con la giustizia. È una delle misure allo studio del governo, frutto del lavoro messo in piedi dalla commissione interna del dicastero di via Arenula sulla riforma del processo penale.

Leggi tutto...
 
Ddl penale,"la stretta garantista":"Trojan per reati gravi e sanzioni in caso di fughe di notizie" PDF Stampa
Condividi

di Davide Varì


Il Dubbio, 5 maggio 2021

 

Il deputato di Azione Enrico Costa presenta il pacchetto di emendamenti al ddl penale: "Cancellare lo stop alla prescrizione di Bonafede, prescrizione del processo, oblio per gli assolti, dibattimento trasferito in un'altra sede se il processo mediatico compromette l'imparzialità dei giudici, estensione del segreto istruttorio, interrogatorio prima della custodia cautelare, via i tempi morti dalle indagini".

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

 

 

Federazione-Informazione




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it