Mercoledì 16 Ottobre 2019
Redazione
Direttore
Ristretti come Homepage

Login



 

 

Ergastolo, la speranza nasce da una cella PDF Stampa
Condividi

di Andrea Pugiotto


Il Manifesto, 16 ottobre 2019

 

La sentenza della Corte europea dei diritti nasce dal ricorso di Marcello Viola, ergastolano ostativo ristretto a Sulmona. È grazie a lui che i giudici a Strasburgo, per la prima volta, si sono pronunciati sull'italico "fine pena mai", condannandolo perché pena perpetua de facto non riducibile.

Leggi tutto...
 
Le Olimpiadi del rancore. Ergastolo ostativo: la pena infinita PDF Stampa
Condividi

di Erri De Luca


Il Manifesto, 16 ottobre 2019

 

Calcolo le lunghe pene detentive in Olimpiadi, invece che in anni. 26 annate, 104 stagioni, sono una cifra astratta, smisurata all'interno, scarsa di peso fuori. Chi esce da così lunga assenza trova intatto il pubblico rancore legato al suo nome e alla sua colpa.

Leggi tutto...
 
Uomini ombra in attesa della Consulta PDF Stampa
Condividi

di Susanna Marietti


Il Manifesto, 16 ottobre 2019

 

Dopo la sentenza della Corte europea dei diritti umani, il 22 ottobre prossimo sull'ergastolo ostativo si pronuncerà la Corte Costituzionale. Il prossimo 22 novembre la Corte Costituzionale dovrà pronunciarsi sul tema dell'ergastolo ostativo, ovvero quella pena che si trova a scontare un condannato all'ergastolo cui allo stesso tempo venga applicato l'art. 4-bis dell'ordinamento penitenziario.

Leggi tutto...
 
Congelare l'identità del condannato: il diritto all'esistenza negato PDF Stampa
Condividi

di Stefano Anastasia


Il Manifesto, 16 ottobre 2019

 

Filosofi e pensatori a confronto con la "tortura" della morte civile, l'ergastolo ostativo. Sullo sfondo della decisione europea di restituire al giudice la responsabilità di una scelta sulla possibilità di reinserire progressivamente nella società persone che abbiano compiuti gravi reati, c'è la domanda radicale se sia legittimo tenere in carcere fino alla morte una persona. Parliamo, dunque, dell'ergastolo in sé, della pena fino alla morte o della pena di morte viva.

Leggi tutto...
 
Ergastolo ostativo, i principi inderogabili che orientano Strasburgo PDF Stampa
Condividi

di Mauro Palma


Il Manifesto, 16 ottobre 2019

 

La sentenza della Corte europea dei diritti umani è stata commentata da troppe discettazioni disinvolte e disinformate. Disinvolti e disinformati, alcuni commentatori continuano a discettare su nefaste conseguenze della sentenza della Corte di Strasburgo relativa all'ergastolo ostativo e sul mancato rinvio alla Grande Camera. Valutando tutto ciò come, nell'ordine: incomprensione europea delle peculiarità della criminalità organizzata in Italia, grave allentamento nella lotta per contrastarla, benefici assicurati alle organizzazioni criminali e, infine, tradimento di quanto i magistrati che hanno dato la vita per tale lotta hanno affermato con il loro sacrificio, da parte di chi obietta qualcosa o sostiene che la sentenza è in linea con il nostro testo costituzionale.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

 

06


06

 

06

 

 06

 

 

murati_vivi

 

 

 

Federazione-Informazione


 

5permille




Tutti i diritti riservati - Associazione "Granello di Senape" Padova Onlus - C.F. 92166520285 - Powered by amani.it