sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

di Monica Ricci Sargentini

Corriere della Sera, 9 marzo 2022

In concomitanza con la giornata internazionale della donna, la Commissione europea lancia nuove regole per contrastare la violenza sessuale e la violenza domestica.

L’Esecutivo Ue ha proposto una direttiva che mira a criminalizzare il reato di stupro, in quanto rapporto sessuale senza consenso, le mutilazioni genitali femminili e la violenza online, inclusa la condivisione non consensuale di immagini intime, il cosiddetto revenge porn, lo stalking online e le molestie informatiche.

La violenza contro le donne e la violenza domestica, sottolinea Bruxelles, colpiscono una donna su tre nell’Ue: una su due ha subito molestie sessuali, mentre una su 20 riferisce di essere stata violentata. Anche la violenza online è in aumento e prende di mira in particolare le donne che lavorano nella sfera pubblica. La Commissione stima che una giovane donna su due abbia subito violenza informatica di genere. Diffusa anche la violenza sul lavoro: circa un terzo delle donne nell’Ue vittime di molestie sessuali le hanno subite al lavoro.

Le nuove regole rafforzano l’accesso delle vittime alla giustizia e incoraggiano gli Stati membri ad aprire degli sportelli unici dedicati. Nei procedimenti giudiziari le prove o le domande relative alla vita privata delle vittime, in particolare alla loro storia sessuale, potranno essere utilizzate solo quando strettamente necessario. Le vittime, inoltre, avranno il diritto di chiedere il pieno risarcimento dei danni, compresi i costi dell’assistenza sanitaria, del mancato guadagno, dei danni fisici e psicologici. La proposta prevede infine un sostegno mirato a gruppi con bisogni specifici o a rischio, ad esempio le donne in fuga dai conflitti armati.

“Una proposta tempestiva, specialmente in un momento in cui assistiamo nuovamente all’utilizzo dello stupro come arma di guerra in Ucraina”, - ha commentato la commissaria europea all’Uguaglianza, Helena Dalli. La libertà dalla violenza sessuale è una precondizione per le donne per raggiungere l’uguaglianza in diversi aspetti della vita”.