sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

 

Il Resto del Carlino, 13 maggio 2022

Un convegno, la proiezione di un film e uno spettacolo teatrale. Questi tre momenti, tutti racchiusi in un’unica giornata - quella di oggi - sono pronti a fornire una luce diversa sulla condizione delle persone detenute in carcere. Il progetto, organizzato a più mani (da Teatro Nucleo, Aics e compagnia Stabile Assai Roma) e intitolato ‘Teatro come palcoscenico dell’uguaglianza’, consta come detto di tre diverse iniziative. Si comincia alle 10.30, nella sala consiliare del Comune, con il convegno nazionale incentrato sul tema del teatro sociale e della drammaturgia penitenziaria, con un approfondimento sul ruolo della comunità nella giustizia riparativa.

Alle 15.30, poi, ci si sposta alla Sala Estense per la proiezione del film ‘Album di famiglia’, scritto e interpretato dai detenuti del carcere di Ferrara. Concluderà la prima edizione dell’iniziativa alle 17.30 sempre alla Sala Estense, la rappresentazione teatrale ‘Anime prigioniere’, curata dalla già citata compagnia Stabile Assai; al termine di quest’ultimo spettacolo, si terrà poi un dibattito tra pubblico, autori e attori protagonisti. “Il teatro - ha precisato Cristina Coletti, assessore alle Politiche sociali - va visto come opportunità di cambiamento, di condivisione e di reinserimento sociale dei detenuti. Si tratta di valori non scontati e questa tipologia di spettacolo diventa un valido strumento di crescita anche sotto il punto di vista umano”.