sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

Nova, 16 febbraio 2015

 

Il numero due dei Fratelli musulmani in Giordania, Zaki Bani Arshid, è stato condannato a un anno e mezzo di carcere dalla Corte di Appello di Amman per delle critiche rivolte agli Emirati Arabi Uniti. Il politico islamico era stato condannato in primo grado a tre anni di carcere e ai lavori forzati per aver criticato la decisione del governo di Abu Dhabi di inserire i Fratelli musulmani nella lista dei gruppi terroristi. Il tribunale ha deciso che le dichiarazioni dell'esponente islamico, "hanno messo in pericolo le relazioni tra la Giordania e un paese amico".