sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

palermotoday.it, 8 luglio 2024

Il Garante dei detenuti oggi consulterà la cartella clinica dell’uomo, morto per arresto cardiaco. Un detenuto di 73 anni è morto sabato sera per un arresto cardiaco nell’ottava sezione del carcere Ucciardone. Gli agenti della Polizia penitenziaria hanno fatto di tutto per salvare il detenuto, “e - come fa sapere il segretario regionale del Fsa Cnpp Maurizio Mezzatesta - poco dopo è scattata una protesta alla nona sezione, sottolineando che i due eventi non sono collegati”.

Il racconto del sindacalista è il seguente: “Per futili motivi i detenuti hanno devastato le suppellettili delle proprie stanze, riversandole nel corridoio della sezione e hanno tentato di appiccare il fuoco. È professionalmente faticoso e umiliante lavorare negli istituti penitenziari in queste condizioni, per fortuna non si registrano feriti tra il personale, a cui va la nostra solidarietà. Da tempo il Cnpp chiede lo stato d’emergenza e carceri sicure”. Oggi il Garante dei detenuti di Palermo Pino Apprendi andrà all’Ucciardone per consultare la cartella clinica del detenuto deceduto e accertare se le sue condizioni di salute fossero compatibili con la carcerazione.