sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

di Raffaella Tallarico

gnewsonline.it, 24 novembre 2022

Nona edizione di “Destini Incrociati”, una rassegna sul teatro in carcere, in Italia e nel mondo. Si tiene all’università Ca’ Foscari di Venezia, dal 23 al 25 novembre.

Vari i contenuti: dagli spettacoli teatrali con le persone detenute - frutto di molti progetti attivi in Italia - alle conferenze, alle rassegne video e fotografiche. L’obiettivo è mostrare alcuni dei prodotti culturali e artistici che nascono nei penitenziari, grazie alla sinergia tra i professionisti del settore e le detenute e i detenuti. La rassegna arriva poco dopo il rinnovo, nel maggio scorso e per altri tre anni, dell’intesa tra il Ministero della Giustizia, il Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere e l’università degli Studi Roma Tre. L’accordo è funzionale a favorire la creazione e l’implementazione di progetti teatrali nelle carceri.

‘Destini Incrociati’ offre una serie di appuntamenti sui progetti di teatro nelle carceri. Tra questi, mercoledì 23 novembre alle 16, nella casa di reclusione femminile della Giudecca, “Voci e suoni da un’avventura leggendaria”, una reinterpretazione del viaggio di Ulisse nell’isola dei Ciclopi. A salire in scena è la Compagnia “Passi Sospesi” con le detenute del penitenziario veneziano, insieme ad alcuni alunni della scuola media “Torquato Tasso” di Ferrara. Il progetto è dell’associazione culturale Balamòs Teatro, diretta dal sociologo Michalis Traitsis, che promuove la funzione sociale del teatro, portandolo nelle scuole, nei penitenziari e nei luoghi di cura delle tossicodipendenze e dei disturbi psichici.

Lo stesso giorno alle 19, l’inaugurazione della mostra “Scatti Sospesi” di Andrea Casari, visitabile fino al 31 gennaio 2023. L’esposizione è un viaggio, lungo 16 anni, nel progetto “Passi Sospesi” di Balamòs Teatro all’interno dei penitenziari veneziani. Alle 20.30 va in scena “I passeggeri”, con i detenuti della casa circondariale di Brindisi, per la regia di Vito Alfarano. Il giorno dopo, 24 novembre, alle 20.30, tocca ai detenuti del penitenziario di Pesaro con lo spettacolo “Testimoni oltre”, diretto da Francesco Gigliotti. Il 25 novembre, alle 20.30 “Al limite” di Grazia Isoardi, interpretato dalle persone recluse presso il penitenziario di Las Palmas, in Spagna.