sito

storico

Archivio storico

                   5permille

   

vconews.it, 26 luglio 2022

Saranno inaugurati il 4 agosto i nuovi spazi sportivi del carcere di Verbania. La casa circondariale è stata attrezzata con canestri da basket, una rete da pallavolo, porte da calcio e due palestre grazie al lavoro delle associazioni di volontariato e al sostegno di Fondazione Comunitaria, del club Rotary Stresa Pallanza, dell’ordine degli avvocati verbanese e di molti cittadini che hanno contribuito con le loro offerte.

L'iniziativa è nata dopo uno scambio di idee tra la direttrice Stefania Mussio, la Garante dei detenuti Silvia Magistrini e il sindaco Silvia Marchionini. L’associazione di volontariato Camminare Insieme si è poi fatta carico del coordinamento del progetto, chiamato 'L’ora dello sport’. Al taglio del nastro sarà presente anche la Paffoni, con il suo presidente e una rappresentanza della prima squadra e delle squadre giovanili. La cooperativa il Sogno preparerà un piccolo aperitivo.

“La Casa circondariale - spiega la direttrice Stefania Mussio - è un piccolo istituto nel cuore di Verbania, che nel tempo la città ha conosciuto, sostenuto e incoraggiato. Ha bisogno di interventi e iniziative per fare in modo che la quotidianità penitenziaria non diventi un “tempo fermo”, ma un'occasione per crescere. Poter fruire all’interno dell’istituto di spazi per l’attività sportiva e culturale è fondamentale per recuperare valori sociali.

Lo sport interiorizza norme collettive, insegna la convivenza e la capacità di sapersi sacrificare per il raggiungimento di un obiettivo. È espressione di valori educativi importanti e aiuta a incanalare l’aggressività: più lo sport è faticoso e impegnativo, tanto più si recupera equilibrio”. “Un ringraziamento particolare, oltre alle associazioni di volontariato che operano nella struttura e al personale penitenziario - conclude la direttrice - deve essere rivolto anche alle persone detenute che hanno realizzato gli spazi lavorando duramente”.